Commemoration of the life and work of Geoffrey Douglas Maitland 1924-2010/Commemorazione alla vita e al lavoro di Geoffrey Douglas Maitland 1924-2010.
Article Type: Obituary
Subject: Physical therapists (Biography)
Authors: Walter, Rolf
Bertacchini, Paolo
Pub Date: 10/01/2010
Publication: Name: Scienza Riabilitativa Publisher: Associazione Italiana Fisioterapisti Audience: Academic Format: Magazine/Journal Subject: Health Copyright: COPYRIGHT 2010 Associazione Italiana Fisioterapisti ISSN: 1828-3942
Issue: Date: Oct, 2010 Source Volume: 12 Source Issue: 4
Product: Product Code: 8043600 Physical Therapists NAICS Code: 62134 Offices of Physical, Occupational and Speech Therapists, and Audiologists SIC Code: 8049 Offices of health practitioners, not elsewhere classified
Persons: Biographee: Maitland, Geoffrey Douglas
Geographic: Geographic Scope: Australia Geographic Code: 8AUST Australia
Accession Number: 255363958
Full Text: Geoffrey Douglas Maitland was born in Adelaide, Australia in 1924. The concept of manual therapy created and structured by him, has diffused worldwide since the 1970s and has become an integral part of scientific theory in other important reference figures in the field of research.

One example is Mark Jones, who has perfected the important aspects of clinical reasoning, redefining the organization, David Butler who developed his research with the help of Geoff on "pain-sensitive structures in the vertebral canal", Peter Wells along with his colleagues at MACP was also influenced by Geoff's opinions.

In 1974, the International Federation of (Orthopedic Manipulations (IFOMPT), which is a branch of WCPT, was co-founded by him.

Constructing a difficult synthesis on the particular features of his theory, we are able to mention the importance of what Geoff expressed in communicating, both verbally and non-verbally somewhat like a precious instrument, in order to truly understand the patient's problems and being in contact with their pain.

During his visits to Europe, his numerous demonstrations relating to patient treatment have given evidence to his extraordinary capacity as a communicator. It is not by chance that Geoff Maitland dedicated an entire chapter to communication in his books with the intention of making the patient in the center of his attention.

In this way, he was many years ahead of his time, in what now has become commonplace: to consider the psycho-social yellow flags as potential contributing factors in the development and management of chronic pain.

The notable focus on evaluating the signs and symptoms of the patient as parameters in order to prescribe treatment, underlining the fact that the concept of diagnosis includes the limit of its clinical expression.

In the field of his concept, he wanted to emphasize the triad: evaluation--treatment--re-evaluation in which the latter represents the key to discovering if he is affecting the real problem of the patient. This was the beginning of a scientific approach even before the beginning of his career.

Geoffrey Douglas Maitland had such a generosity and the capability to teach his own personal "art of the trade" to many physical therapists in the world.

He was honoured in memory in Australia on 27th March 2010 in his city of Adelaide.

Numerous famous people in the world of physical therapy wanted to remember him with a "Celebration of Life" memorial: Gwendolen Jull, Mary Magarey, Patricia Trott, Marc Jones, David Butler, Louis Gifford, Hugo Stam, Freddy Kaltenborn, Jeffrey Boyling, Lance Twomey, Gisela Rolf and many physical therapy associations coming from many parts of the world, from the United States to South Africa and to various Asian countries. Everyone wanted to celebrate Geoffrey Douglas Maitland and his contribution in the development of worldwide physical therapy. An important tribute to a person defined by humility, empathy and a careful attention and ability to clinical detail.

In conclusion, in the words expressed by Professor Gwendolen Jull: "Time is revealing just what a clinical Master and Thinker Geoff was: only now we are realizing the neurophysiological effects of the passive movement of pain. "

Passive movement has demonstrated to stimulate the endogenous control of the pain itself, producing hypoalgesia, regulator effects of the nervous system, changes is the neuromotorial system and a reduction of spinal hyperexcitability.

Geoffrey Douglas Maitland nacque in Australia ad Adelaide nel 1924. La sua vita si puo considerare come una grande testimonianza di profondo impegno per migliorare la salute delle persone nello scenario della fisioterapia mondiale. Il concetto di terapia manuale da lui elaborato e strutturato, si e diffuso a partire dagli anni '70 in tutto il mondo ed e diventato parte integrante del pensiero scientifico di altri importanti figure di riferimento nel campo della ricerca. Ne sono un esempio Mark Jones, che ha perfezionato la parte relativa al ragionamento clinico ridefinendone l'organizzazione, David Butler, che ha sviluppato la sua ricerca coadiuvato dal lavoro di Geoff su "pain-sensitive structures in the vertebral canal", Peter Wells e i suoi colleghi del MACP, a loro volta influenzati dal concetto di Geoff. Non si puo dimenticare inoltre la grande collaborazione scientifica con Gregory Grieve.

Nel 1974 e stato cofondatore dell'International Federation of Orthopaedic Manipulative (IFOMPT) che fa parte della WCPT.

Nell'arco della sua vita ha scritto numerose volte per "The Australian Journal of Physiotherapy", come anche per altre riviste mediche e giornali di fisioterapia nel mondo, stimolando i fisioterapisti a fare ricerca fin da allora.

Autore di libri assai conosciuti nel mondo della terapia manuale, come "Vertebral Manipulation", ora alla sua 7a edizione e "Peripheral Manipulation", ora alla sua 4a edizione, tradotti entrambi in piu lingue come best seller delle case editrici.

Ha ricevuto diverse onorificenze sia all'interno che all'esterno del mondo della fisioterapia, come il MBE (Member of the Britisch Empire) nel 1981 e la Mildred Elson Award della WCPT nel 1995.

Geoff era una persona innovatrice e notevolmente orientata al miglioramento di se, degli studenti che lo seguivano e delle persone che curava.

Sempre affiancato dalla moglie Anne che lo accompagnava durante i suoi seminari e corsi internazionali da cui, dopo averlo pazientemente ascoltato, ricavava importanti informazioni orientate ad un costante miglioramento del marito, che esprimeva in un affettuoso feedback critico, determinante per la crescita scientifica di Geoff.

Nel 1965 ha organizzato il suo primo corso in terapia manuale sulla "manipolazione della colonna", dopodiche, nel 1974, questo corso si e evoluto, diventando il diploma annuale "post-graduate" di fisioterapia ed in seguito e diventato Master's Degree, sotto l'auspicio di uno dei suoi maggiori collaboratori: il Dott Mary Magarey.

Azzardando una difficile sintesi delle peculiarita del suo pensiero, possiamo citare l'importanza che Geoff dava alla comunicazione, sia verbale che non verbale, come strumento prezioso per entrare veramente in profondita nel problema del paziente e in contatto con la sua sofferenza.

Le sue numerose dimostrazioni relative a trattamenti di pazienti durante i suoi soggiorni in Europa, hanno testimoniato la sua straordinaria capacita di comunicatore. Infatti Geoff Maitland ha dedicato un capitolo intero alla comunicazione nei suoi libri, mettendo cosi il paziente al centro delle sue attenzioni. In tal modo ha anticipato di tanti anni cio che oggi e diventato luogo comune: la considerazione delle bandiere gialle psicosociali come potenziali fattori contribuenti allo sviluppo e mantenimento del dolore cronico.

Notevole la visione orientata alla valutazione dei segni e dei sintomi del paziente come parametri da riferire al trattamento, sottolineando il fatto che il concetto di diagnosi contiene il limite stesso della sua espressione clinica spesso diversa.

Nell'ambito del suo concetto ha voluto enfatizzare la triade valutazione--trattamento--rivalutazione, dove quest'ultima rappresenta la chiave per scoprire se si sta influenzando il vero problema del paziente. Questo fu l'inizio di un approccio scientifico gia all'inizio della sua carriera.

A questo scopo ha ben strutturato questa fase con vari step clinici, prevedendo la rivalutazione non solo alla fine del trattamento, ma anche dopo ogni tecnica.

Geoffrey Douglas Maitland ha vissuto la generosita, cosi come la capacita di insegnare la propria personale "arte del mestiere", a tanti fisioterapisti nel mondo. Ne e stata data testimonianza in Australia il 27 marzo 2010 ad Adelaide, la sua citta. Numerosi personaggi celebri nel mondo della fisioterapia mondiale lo hanno voluto ricordare in un "celebration of life" memorial: Gwendolen Jull, Mary Magarey, Patricia Trott, Marc Jones, David Butler, Louis Gifford, Hugo Stam, Freddy Kaltenborn, Jeffrey Boyling, Lance Twomey, Gisela Rolf e tante associazioni di fisioterapia provenienti da tante parti del mondo, dagli Stati Uniti al Sud Africa ai vari paesi asiatici. Tutti insieme hanno celebrato Geoffrey Douglas Maitland e il suo contributo allo sviluppo della fisioterapia mondiale. Una testimonianza importante per un personaggio caratterizzato da umilta, capacita empatica e particolare attenzione e abilita al dettaglio clinico.

Si puo concludere ripetendo alcune delle parole espresse dalla Prof.ssa Gwendolen Jull: "... il tempo ci sta rivelando quale maestro clinico e pensatore e stato Geoff: solo ora ci rendiamo conto degli effetti neurofisiologici del movimento passivo sul dolore ...".

Il movimento passivo ha dimostrato di stimolare il controllo endogeno sul dolore stesso, producendo ipoalgesia, effetti regolatori sul sistema nervoso ortosimpatico, cambiamenti nel sistema neuromotorio e una riduzione della ipereccitabilita spinale.

Rolf Walter *, Paolo Bertacchini **

* IMTA

** Ma. It. Group Manual Therapy
Gale Copyright: Copyright 2010 Gale, Cengage Learning. All rights reserved.